5 novembre 2009

Torta al profumo d'autunno


Son lanciata coi dolci...oh yes! Voglio diventare più brava, specializzarmi ed evitare i classici errori che ogni tanto capitano, come la torta poco cotta sotto oppure mal lievitata o con poco sapore....insomma, facciamo le cose per bene!
Questa prova è venuta molto bene, lievitazione giusta anche se avrei dovuto utilizzare una teglia piu piccola (non ce l'avevo!!) Il profumo di agrumi è favoloso è la consistenza molto soffice.

Ingredienti per una teglia da 18 cm:
200 gr farina integrale di farro
50 gr zucchero di canna
2 cucchiai frumina o amido di mais
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiai di aceto bianco o di mele
60 ml olio di mais
buccia di un limone bio
buccia di un mandarino bio (o arancia)
succo del limone
succo del mandarino
succo di mela limpido q.b.
3 cucchiai di semi di papavero
pizzico di sale
1/2 bustina di cremor tartaro
qualche mandorla per decorare

Preparazione:
combinate insieme gli ingredienti secchi ovvero farina, amido, sale, zucchero, bicarbonato, lievito, bucce degli agrumi e semini.
A parte combinare invece gli ingredienti liquidi ovvero il succo dei due frutti, l'aceto, l'olio e un pò di succo di mela, diciamo mezzo bicchiere. Emulsionate questi ingredienti e uniteli poi con quelli secchi. Mescolate velocemente e, se il liquido non è sufficiente, aggiungete del succo di mela finchè otterrete un composto morbido e un pò spumoso, non troppo liquido altrimenti non lieviterà.
Rivestite una teglia con carta da forno, metteteci l'impasto e spargete sopra qualche mandorla a pezzetti.
Infornate subito a 180 gradi per circa 25 minuti. Fate sempre la prova stecchino ma mi raccomando non aprite il forno per i primi 20 minuti, altrimenti rischiate che la torta imploda su se stessa!!! :)

5 commenti:

Patapata ha detto...

che buoooona! ho un quesito: a te non capita mai di usare il bicarbonato e poi sentire un retrogusto amarissimo nel dolce?? e sì che ne uso anche pochino..

Magie Vegan ha detto...

No, un retrogusto amaro mai....mi è capitato, quando ne mettevo troppo, di sentire un retrogusto salato, quello si...ma amaro no! penso che l'aceto faccia molto, lo usi?

Anonimo ha detto...

Ma l'aver detto di nn avere una teglia più grande......quando sta x arrivare il Natale..cosa vuol dire? Mi tocca regalarti una cucina..eh?!
Ottima torta cmq :P

Ricky

Lisette ha detto...

penso che nella macrobiotica i dolci siano molto difficili da fare ma con la ricetta giusta si dovrebbe comunquq ottenere un buon risultato, bravissima!

George ha detto...

Interesting post... I can see that you put a lot of hard work on your blog. I'm sure I'd visit here more often.
George,
magie.