27 novembre 2009

Semifreddo di castagne su salsa di cachi ubriachi


Dolcetto cremoso per il compleanno del papà!
In realtà lui preferisce le torte mille strati alla crema...come dargli torto!! ma anche con questo dolcetto ci siamo degnamente allietati!!
Mi piacciono moltissimo le castagne ed anche i cachi...dolci frutti tipicamente autunnali! Stanno molto bene insieme, sia come contrasto di sapori che come colore. Punto forte di questo dolce è che è facilissimo da preparare e l'unico punto critico è l'uso corretto dell'agar agar...ma con un pò di pratica tutto riesce!

Ingredienti per 4:
250 gr castagne lessate
1 cucchiaio pieno di malto di riso
1 cucchiaio di cacao
latte di riso q.b.
2 cm di bacca di vaniglia (o un cucchiaino di vaniglia in polvere)
2 cucchiaini di agar agar in polvere
pizzico di sale
granella di nocciole o biscotti sbriciolati per decorare

per la salsa:
2 cachi maturi, privati dei noccioli
1 limone
1 cucchiaio di zucchero di canna
3 cucchiai di marsala o altro vino dolce q.b.

Preparazione:
Tritate finemente le castagne e mettetele in un pentolino. Copritele a filo con il latte di riso, aggiungete il sale, il malto e l'agar agar. Mescolate un pò poi aggiungete anche il cacao e la vaniglia. Fate andare a fuoco basso (deve prendere bollore) per 5-10 minuti.
Frullate il tutto con un frullatore ad immersione ottenendo una crema densa. Se non fosse densa, rimettetela sul fuoco aggiungendo un pò di amido di mais.
Prendete degli stampini "ribaltabili" e riempiteli con la crema. Poi metteteli a raffreddare in frigorifero.
A parte frullate i cachi con lo zucchero, il succo di un limone e il vino dolce fino ad ottenere una salsa leggermente montata, non proprio liquida.
Servite in ciotoline versando la salsa di cachi sul fondo e ribaltando lo stampino di semifreddo al centro.
Decorate con granella di nocciole o biscotti sbriciolati...e bon apetìììììì!!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Wow..stupendo :P

Ricky

Anonimo ha detto...

Dev'essere buonissimo!!
Per caso sai anche fare il pandoro vegan?

Azabel ha detto...

ella-pe-ppo-la!!!

nicole. ha detto...

wow, che bella idea questa! se poi penso che io ADORO castagne e cachi.. potrei andare in cucina e cominciare a fare questa delizia!
nicole

neofrieda79 ha detto...

Posto qui solo per dirti che sei bravissima!

.B. ha detto...

spettacolo, bello da vedere e invitante per gli ingredienti, complimenti ^^

Ps: ti seguo da un po' ma non ho mai commentato, piacere di "conoscerti", sono Barbara :)

Raidne ha detto...

mamma mia non oso immaginare il sapore... bravissima!!! :)

Magie Vegan ha detto...

Grazie mille per i commenti! In effetti questo è un dolcetto da tenere in considerazione! Verrebbe bene anche con quegli stampini di silicone mille forme, tipo coi fiori, frutti o animaletti...carino, no?!

Per Anonimo, il pandoro vegan non l'ho mai fatto ma penso sia piuttosto difficile visto che nel pandoro tradizionale c'è tanto burro e io non amo usare la margarina...non so se con l'olio si può ottenere un buon risultato! Decisamente meglio è il panettone, anche se con la pasta acida non è facile lavorare!

nicole. ha detto...

ok...
castegne: ce l'ho
cachi: ce l'ho

si fa!!! :-)

Yari ha detto...

Ma che bello! E che buono, anch'io amo castagne e cachi.