20 ottobre 2007

Crema di castagne

Rieccomi finalmente!! Queste settimane sono un pò difficili, ho iniziato un tirocinio e sono piuttosto presa! Nonostante tutto le prove di cucina proseguono...ho provato con successo lo strudel di pere, i panini di zucca, la composta di zucca e alcune focacce di Petula! Qui vi propongo una semplicissima crema di castagne ottima a colazione o per farcire le torte...in effetti è ottima anche così a cucchiaiate...purtroppo la foto non c'è poichè la crema è finita in un batter d'occhi...mi è piaciuta davvero tantissssssssssssssssssssssimo!!

ingredienti per due vasetti:
500 gr castagne
1 pizzico di sale
500 ml latte di soia o di riso
1 cucchiaio di sciroppo d'acero o malto (lo sciroppo però dolcifica di più!)
1 cucchiaio o 2 di amasake di riso
vaniglia in polvere

Preparazione:
Ecco un trucco per riuscire a pelare meglio le castagne lesse: mettetele un paio d'ore in freezer, poi buttatele in una pentola a pressione con acqua bollente e un pizzico di sale. Chiudete la pentola a pressione e fate andare per 50 min circa. In questo modo si sbucceranno con facilità una volta cotte.
Dopo averle sbucciate mettetele in una casseruola con il latte e il malto (o lo sciroppo) e fatele sobbollire finchè non assorbiranno tutto il liquido. Aggiungete anche la vaniglia e mescolate se le castagne tendono ad attaccarsi.
Una volta pronte, passatele con un passino o uno schiaccia patate, raccogliete la polpa in una terrina e amalgamatela con l'amasake ed eventualmente con dell'altro latte nel caso in cui la consistenza sia troppo "solida".
Si conserva tranquillamente in frigo per una settimana!
Aggiornamento del post! In agriturismo lo scorso weekend abbiamo fatto la marmellata di castagne e nella ricetta abbiamo utilizzato anche una pera, da mettere a bollire nel latte assieme alle castagne cotte. Ho provato anche io aggiungendo una pera a pezzetti e in effetti il risultato è stato ottimo! Tra l'altro non ho usato malto poichè il dolce della pera è più che sufficiente! Provate e fatemi sapere!

12 commenti:

MATTEO ha detto...

Ciao Ery, Trovo questa ricetta... invitante, ti farò sapere come mi verrà ^^
Ciao!

MATTEO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
marta ha detto...

ciao, cos'è l'amasake di riso? e per chi non ha la pentola a pressione...devo aumentare i minuti di cottura delle castagne? ciao ciao

marta

Magie Vegan ha detto...

@marta: l'amasake è una crema che si ottiene facendo fermentare i cereali con un microorganismo particolare (oddio non ricordo il nome!). Io lo trovo al naturasì, di riso e di miglio, però volendo te lo puoi fare in casa..sempre che trovi il fermento...e io non ho idea di dove trovarlo! Lo puoi sostituire con qualcos'altro di dolce a tuo piacere! della crema, del malto o dello zucchero.
Per la cottura delle castagne invece, anche senza pentola a pressione un'oretta dovrebbe bastare! :)

marta ha detto...

ecco fatta provata e devo dire eccellente...molto buona anzi slurpluosissima...invece del amasake ho messo ancora sciroppo d'acero (che adoro)...poi invece della vaniglia in polvere ho messo una pasta di vaniglia....

ciao ciao

Magie Vegan ha detto...

ah wow! com'è la pasta di vaniglia?! io addirittura la vaniglia me l'ero segnata e poi ho dimenticato di metterla...!

Arame ha detto...

Il fermento per l'amasake è il koji, ma anch'io non l'ho mai fatto in casa.

Adoro le castagne!!!! ;)

Marta ha detto...

la pasta di vaniglia è abbastanza buona, solamente per me si sente troppo l'odore dell'alcool che ci metton dentro....però bon una volta dentro i dolci non si sente più...

Lilith e la Zuccona Stregata.... ha detto...

La crema di castagne me l'ha regalata il mio compagno la settimana scorsa, e in dispensa è durata un nanosecondo....stavo giusto cercando una ricetta per farla da me, e.... magia!!!!!!
You make me happy!

Anonimo ha detto...

ma se metto l agar agar al posto dell amasake? O non c entra niente? Grazie ciao

Magie Vegan ha detto...

No, in effetti amasake e agar agar non centrano niente! L'amasake è una crema dolce che aggiunge sapore e dolcezza alle castagne, mentre l'agar agar è un'alga insapore che serve per gelificare!
Comunque puoi tranquillamente omettere l'amasake e aggiungere magari un pò più di malto...viene ottima comunque!!

Anonimo ha detto...

ah ok..grazie 1000..allora ometto l'agar agar che ho comprato per sbaglio..mannaggia,..visto quanto costa cercavo di utilizzarlo a tutti i costi!!!:)))
grazie angela