21 ottobre 2012

Ciambella al cocco fresco, cioccolato fondente e uvetta

No no, non dovete chiamare il 118 nè l'oculista...non avete le allucinazioni...state tranquilli....sono proprio io che sto scrivendo un nuovo post!! Ma quanta polvere si è accumulata su questo vecchio piccolo blog? Ormai è fuori moda, al giorno d'oggi c'è ben altro!! Però quando si tratta di cucina il contenuto è quello che conta...o no?? Si in effetti anche le foto non sono da sottovalutare...per natale mi aspetto una reflex allora, d'accordo? Grazie, grazie mille!!!! :-D

Scherzi a parte, volete il vero motivo per cui torno a scrivere? Non ho mai mollato la cucina veg, ci sono dentro più che mai...ma da due settimane sono a casa in malattia per un osso rotto...e ora che riesco un tantino a muovermi con l'aiuto di altre due braccia sono riuscita a fare una torta super profumata! In queste due settimane alcuni amici si sono presi cura di me preparandomi tante cose buone (o prendendole d'asporto...ma è il gesto che conta, vi voglio tanto bbene) ..ma non ce la facevo più a stare lontano da forno e fornelli!! Quindi, visto che non mi smentisco mai, la prima ricetta del ritorno al blog è una torta. Avevo comprato una noce di cocco tempo fa ma è rimasta lì un pò...oggi mi sono decisa ad aprirla (poi vi spiegherò come...dovrei fare un post sull'apertura agile delle noci di cocco!) e per evitare di sgranocchiarmela tutta così (mille mila calorie e grassi saturi) ci ho fatto una torta che è stata debitamente distribuita a parenti dal naso ultra fino ("uh ma che profumo...hai fatto una torta per caso???") con aggiunta, perchè no, di cioccolato fondente e uvetta. Soffice, buona....fin troppo buona...dovrò limitarmi altrimenti al termine della malattia sarò una balenottera!

INGREDIENTI
250 gr farina 0
50 gr farina di ceci
60 gr cocco fresco grattuggiato (piu un altro cucchiaio per decorare)
70 ml olio di girasole o mais
70 gr zucchero di canna
1 tavoletta di cioccolato fondente (minimo 70% cacao)
300 ml succo di mela limpido
2 manciate di uvette
1 bustina di cremor tartaro
1 punta di vaniglia bourbon (facoltativa)

PREPARAZIONE
Ammollate le uvette per 15 minuti, poi...solito procedimento: tutto il secco da una parte (farine, zucchero, lievito) e tutto l'umido dall'altra (cocco grattuggiato, olio, succo di mela). Le uvette invece, una volta scolate e strizzate, vanno messe negli ingredienti secchi, così eviteranno di sprofondare. Quindi unitele alle farine. ATTENZIONE....se al posto del cocco fresco usate quello secco (il cocco rapè insomma) meglio metterlo assieme alle farine. Quando il forno sarà pronto (175°) mescolate bene tutti gli ingredienti ed amalgamateli. Oliate ed infarinate una teglia, io ho usato quella a ciambella, versate l'impasto e date qualche colpetto alla teglia, in modo che eventuali bolle d'aria possano venire in superficie. Infornate e cuocete per 25 minuti a 175°, fate sempre la prova stecchino a fine cottura.
BEN RITROVATIIIIIIIIIIIIIII!!!

20 commenti:

Saretta ha detto...

Caspita Chicca, non immaginavo, povera!!!Ti faccio i miei auguri di pronta guarigione e..cmplimenti, anche infortunata hai regalato una ricetta degna di nota!
Un abbraccio
Sara

ricetteveg.com ha detto...

che meraviglia *___*
perfetta per rimettersi in sesto!

Magie Vegan ha detto...

@Saretta, io non sono Chicca! Lei ha creato il suo blog parecchio tempo dopo di me, chiamandolo praticamente come il mio....si vede che avevo avuto proprio una bella idea! Comunque...la magie vegan "original" sono io :-D hehehe

Alice Azabel ha detto...

Bentornata! Mi spiace che ci volesse un'osso rotto per rivederti qui, rimettiti presto...e torna!

Mamma Vegana ha detto...

Ehi, è passato un anno da quel post spettacolare di lasagna crudista. E che ricetta! Buona guarigione!

greta ha detto...

socia, amica, cumpà... ho strabuzzato gli occhi, che bellezza riaverti anche online!!Stavo linkandoti sul mio ricettario per i nuovi adepti del corso di mezzago, insieme ai soliti preferiti (alice azabel anche tu ovviamente!)
Sai che io ho sempre spezzato una lancia in favore delle tue prime, originali magievegan...!

saporedimamma ha detto...

Ben tornata e chissà che buona questa ciambella...io adoro le ciambelle..mi tocca però procurami il cocco ^-^
Ciaoo
Marta

elisabetta pendola ha detto...

mmmm il ciambellone di cocco!!!

Ale ha detto...

Buono questo ciambellone!!!
Benritrovata, ora posso leggere delle tue nuove ricette! ^_^

Anonimo ha detto...

Non mi piace come hai parlato di Chicca...
Che vuol dire "Le magie vegan original sono io"???
Voglio dire di nomi di blog ce ne sono moltissimi e moltissimi si somigliano o sono quasi uguali ma nessuno avanza il diritto di proprietà! Voglio dire facendo un esempio il blog di Felicia si chiama "Le delizie di Feli" il blog di Concita si chiama "Vegan Delizie" ma non mi sembra che Felicia sia andata da Concita a dirle che le ha COPIATO il nome! Ognuno chiama il proprio spazio come meglio crede e non è un discorso di non fantasia o di averlo copiato da qualcuno, semplicemente lo si chiama come ci si sente di chiamarlo o come si preferisce, alle volte anche su consigli di amici che di blog non ne sanno nulla... Quindi accusare e ribadire una proprietà su un nome mi sembra proprio stupido... Si stupido.

Cami

Anonimo ha detto...

Stupido?
Se questo blog avesse i diritti d'autore (cosa che non ha, credo, perchè non si pensa mai che qualcuno potrebbe copiare ricette, foto e addirittura nome ad un altro blog) altro che balle...

Magie Vegan ha detto...

non volevo sollevare polemiche e non mi interessa avere alcun primato. E' chiaro che se mi scambiano per un'altra blogger che dopo di me ha aperto un blog con un nome praticamente identico al mio mi sento in diritto come minimo di specificare che sono.
Con "originale indendevo dire semplicemente che in origine ero solo io ad avere questo nome (di magie vegan c'ero io, punto)..non intendevo dire che gli altri sono imitazioni. Ma poi...vale la pena scaldarsi tanto? un pò di leggerezza!!!!

Magie Vegan ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Visti i commenti che hai lasciato a Chicca sulla sua presentazione, a scaldarsi per prima sei stata tu :)
sei tu che non sai essete "leggera" e vedere la cosa da VEGANA PACIFICA!

Cami

Anonimo ha detto...

Rispondendo all'anonimo. Anche se fosse stato un sito o marchio registrato non ci sarebbe state storie, quì nessuno ruba foto e ruba nomi.. Si ha avuto la stessa idea tutto quà!
Anche perché quanti blog, RIPETO, o siti si chiamano similmente o quante ricette si chiamano con lo stesso nome in blog e siti diversi... Dovremmo tutto scaldarci e ribadire la proprietà ESSENDO STATI I PRIMI... Suvvia!

^_^

Barbara C. ha detto...

mi spiace per il fraintendimento, perchè sono SICURA che si sia trattato solo di quello.
COnosco tutte e tre, (tu, Chicca e Cami) e credo proprio che sia solo e soltanto un non conoscersi a dettare il fraintendimento.

Sono contenta di vedere una tua ricetta e ti auguro serenissime feste :D

cooksappe ha detto...

gnam!

Lara Tegon ha detto...

Ciao,
vorrei fare la torta ma ho bisogno di alcune delucidazioni. A me la farina di ceci non piace molto si sente? Il cioccolato va sciolto o spezzettato? Grazie e a presto! :-)

Magie Vegan ha detto...

Ciao Lara! Allora il cioccolato va tagliuzzato a coltello e messo insieme agli ingredienti secchi, oppure lo puoi aggiungere alla fine proprio prima di versare l'impasto in teglia. La farina di ceci puoi tranquillamente ometterla e sostituirla con farina di mandorle o di nocciole...o farina di riso o semplicemente di grano!! ;)

Magie Vegan ha detto...

Ciao Lara! Allora il cioccolato va tagliuzzato a coltello e messo insieme agli ingredienti secchi, oppure lo puoi aggiungere alla fine proprio prima di versare l'impasto in teglia. La farina di ceci puoi tranquillamente ometterla e sostituirla con farina di mandorle o di nocciole...o farina di riso o semplicemente di grano!! ;)